CAAT

Centro Agro Alimentare di Torino

Appalto per l’implementazione del nuovo sistema di gestione degli accessi al Centro Agro Alimentare di Torino - Chiarimento n. 1

Appalto per l’implementazione del nuovo sistema di gestione degli accessi al Centro Agro Alimentare di Torino - Chiarimento n. 1

Appalto per l’implementazione del nuovo sistema di gestione degli accessi al Centro Agro Alimentare di Torino - Chiarimento n. 1

Chiarimento n. 1

Si precsia che in riferimento all'art. 15 del Disciplinare di gara gli elemente che dvoranno essere contenuti nella Relazione Tecnica sono i seguenti:

a) Analisi del contesto: in base al sopralluogo effettuato presso il CAAT e alle informazioni recepite dalla documentazione di gara, il concorrente è chiamato a individuare correttamente gli obiettivi dell’Appalto e descrivere l’attuale situazione della gestione accessi, i punti di controllo, le modalità operative, le soluzioni tecnologiche in essere e i principali punti di riferimento partendo dalla planimetria e dalle osservazioni in loco. Il Concorrente dovrà, in particolare, individuare i possibili ed eventuali rischi o criticità che possano verificarsi per via delle specificità dell’ambiente in cui sarà inserito il Nuovo Sistema Accessi e delle caratteristiche organizzative interne.

b) Descrizione generale del modello di funzionamento del Nuovo Sistema Accessi: il concorrente, partendo dal workflow logico (Allegato A4), dovrà specificare gli strumenti e le modalità di attuazione del modello di gestione degli accessi che intende fornire e implementare, descrivendo tutte le prestazioni a ciò prodromiche ed evidenziando i punti di controllo, le modalità operative, i flussi informativi e i principali punti di riferimento partendo dalla planimetria fornita.

c) Descrizione funzionale e tecnica dei singoli sottosistemi del Nuovo Sistema Accessi: il concorrente è tenuto a descrivere dettagliatamente gli apparati che saranno forniti e messi in funzione, nonché i punti di controllo e gestione di cui alla lettera precedente, che dovranno essere organizzati e implementati. Per ogni apparato dovranno essere specificate le caratteristiche tecniche, il loro utilizzo in funzione dell’analisi dei flussi informativi e fisici, la loro resistenza (es. nr di cicli garantiti), nel rispetto di quanto previsto dall’art. 7.2 del CTP.

d) Descrizione delle funzionalità software del Nuovo Sistema Informatico (art. 7.3 PUNTO N. 7 del CTP) e dello Sportello Web (art. 7.3 PUNTO N. 8 del CTP): il concorrente dovrà specificare gli strumenti software disponibili per mantenere il corretto allineamento delle tariffe di accesso, una corretta gestione delle anagrafiche dei soggetti che accedono al CAAT, delle funzionalità amministrative del sistema, dei circuiti di pagamento elettronico, delle analisi statistiche, della storicizzazione dei dati, del monitoraggio dell’impianto, dell’assistenza utente e delle anomalie.

e) Descrizione dettagliata dei requisiti software, hardware, di interfacciamento con sistemi richiesti (OS1, MIT): il concorrente è chiamato a specificare le tipologie di interfaccia utente del software proposto (Client, Web), sistemi operativi necessari, database, tipologia e requisiti hardware, tecnologia di interfacciamento con i sistemi in essere (gestionale, impianto semaforico, ecc.). A titolo esemplificativo e non esaustivo: dettaglio del tipo di interfacciamento, della tipologia di server necessaria, della versione di database etc.

f) Descrizione delle metodologie che saranno adottate e dei documenti che saranno messi a disposizione all’esito delle Fasi 2 e 4 al fine di consentire la verifica, la prova e la messa a regime del nuovo sistema degli accessi e ottenere, rispettivamente, il “Documento di Approvazione della Fase Pilota” e il “Documento di Accettazione del NSA”.

g) Metodologia di formazione degli addetti: il concorrente è chiamato a specificare le metodologie di formazione dei soggetti che dovranno interagire con il nuovo sistema degli accessi, indicando il relativo piano formativo, sempre nel rispetto dell’art. 7.3 PUNTO N. 9 del CTP, (a titolo esemplificativo il Concorrente dovrà illustrare la previsione di sessioni formative on site ovvero tramite didattica a distanza, il relativo numero ed il correlato materiale di supporto).

h) Descrizione delle modalità di svolgimento della Prestazione manutentiva, ossia della garanzia full service, della manutenzione ordinaria e della relativa assistenza, indicando almeno il gruppo di lavoro che intende mettere a disposizione (nel rispetto delle prescrizioni minime indicate sul punto dal CTP), il sistema di ticketing in caso di chiamate da parte del CAAT, le modalità di tracciatura degli interventi e di rendicontazione degli stessi, i canali di comunicazione disponibili.